Revela 2013 – Quando il concorso fà “la differenza”

 

"The wide border" di Sergi Cámara con Prodein

“The wide border” di Sergi Cámara con Prodein

Revela è un concorso diverso dal solito. Qui il premiato è l’accoppiata fotografo – associazione.

Siamo già al secondo anno, e per la seconda volta il premio, dato pari merito a 3 lavori, eroga una cifra totale di 50’000 €. da affidare alle associazioni ritratte per portare avanti il lavoro svolto.
Insomma la fotografia sociale che oltre a “guadagnare” in fama e servizi dai meno fortunati, restituisce una parte dei meriti a chi forse li merita di più.

Quest’anno tra i giurati c’era anche un Italianissimo Antonio Amendola rappresentante, nonché creatore di “Shoot 4 change (s4c)” che oltre ad essere in giuria ha anche dato menzioni d’onore a nome di s4c.

Il primo premio è andato a

Mentre le menzioni d’onore date a nome di shoot 4 change sono state

 

"The Xochiquetzal House: cheerful women" di Bénédicte Desrus con “Women, Xochiquetzal fighting for their dignity, AC”

“The Xochiquetzal House: cheerful women” di Bénédicte Desrus con “Women, Xochiquetzal fighting for their dignity, AC”

"La Sala Negra" di Edu Ponce con CINDE

“La Sala Negra” di Edu Ponce con CINDE

"Three, Three, Three" di Jose Antonio de Lamadrid con Autismo Sevilla

“Three, Three, Three” di Jose Antonio de Lamadrid con Autismo Sevilla

"Trafficking in women for sexual exploitation-a new form of contemporary slavery-" di Walter Astrada e Sandra Sotelo con Misión de Adoratrices

“Trafficking in women for sexual exploitation-a new form of contemporary slavery-” di Walter Astrada e Sandra Sotelo con Misión de Adoratrices

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


4 + = cinque

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>